Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

 

Italian English French German Portuguese Spanish

 

VincitriceGrattaVinci1 2016 SalumificioCoccia 

Ecco Anna Rita Coccia  che consegna il buono vacanze alla prima vincitrice del #CocciaGratta&Vinci

Per chi acquista presso il nostro Punto Vendita - e anche On Line - ancora  TANTE SORPRESE!

e tu che aspetti?

#CocciaGratta&Vinci ... Vacanza!

 

 

Simonetta Coccia relatrice al convegno F.I.D.A.P.A del 4 maggio 2016

da Tuscia Times del 4 maggio 2016

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

 

VITERBO – I racconti di vita vissuta toccano sempre il cuore. Ieri pomeriggio, nell’ambito del ciclo di conferenze “Le donne si raccontano” promosse dalla Fidapa Sezione di Viterbo (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), si è tenuto  a Palazzo Brugiotti l’ultimo incontro prima dell’estate, dal titolo “Donne d’Impresa”. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Viterbo, della Provincia e della Fondazione Carivit.

SimonettaCoccia ConvegnoFidapa 4mag2016 SalumificoCoccia

Questa volta si sono sedute al tavolo dei relatori due toste, gagliarde, coraggiose e tecnologiche donne: Tiziana Governatori e Simonetta Coccia, che con caparbietà e passione hanno intrapreso, in settori diversi, un lavoro da sempre governato dagli uomini, e sono entrate spedite nel mondo dell’impresa. Le parole d’ordine sono: tecnologia, innovazione, squadra e fare Rete.  Oggi l’imprenditoria non è di genere. Su 10mila imprese, 154 sono guidate da donne.

Sui giovani volti di Tiziana Governatori e Simonetta Coccia non ci sono segni di durezza, anche se il loro sguardo è determinato.

Dal Blog Mangiare in Tuscia:

Prosciuttificio / Norcineria Coccia

Nazareno Coccia imparò l’arte del norcino nella sua Umbria nei primi del 900, in un paesino vicino Norcia, e trasmise la sua conoscenza al figlio Sesto il quale, appena ventenne, si trasferì a Viterbo per aprire una piccola norcineria nel centro storico.

Quel piccolo negozio, anche grazie alla sapiente attività delle tre figlie di Sesto, è ora una grande realtà aziendale che abbina l’efficienza imprenditoriale con il rispetto della tradizione e della qualità artigianale.

da ON TUSCIA del 19 apr 2016

Durante la conferenza, l’ ideatrice di e-choose Claudia Mercuri ha citato alcuni esempi per mettere in risalto le bellezze della Tuscia, come la nuova associazione di imprenditori e produttori locali denominata “Chicche della Tuscia”, una rete di imprese che valorizza il territorio attraverso i propri prodotti, tutte realtà emergenti come coltivazioni di zafferano, lamponi dei Monti Cimini ed elicicoltura che si alternano a realtà storiche come la produzione dei vini Pacchiarotti o come il Prosciuttificio Coccia

Grazie all'unione dei produttori di eccellenze della nostra Tuscia, possono nascere nuove e stimolanti sfide nel trovare il giusto connubio tra elementi così tanto diversi. La sapiente abilità norcina messa al servizio di una nobile spezia, "l'oro rosso". Sapete di che cosa stiamo parlando?

                     
  Logo SlowFood1 SalumificioCoccia   Logo ProdottiAgroalimentariTradizionaliItaliani SalumificioCoccia    Logo AIC AssItaliaCeliachia1 SalumificioCoccia   Logo TusciaViterbese1 SalumificioCoccia   ChiccheDellaTuiscia1VerySmall SalumificioCoccia  
  La nostra Susianella è stata selezionata da Slow Food Italia come Presidio Slow Food   PAT (Prodotti Alimentari Tradizionali), identifica i prodotti i cui metodi di lavorazione, risultano protratti per un periodo non inferiore ai 25 anni.    Siamo presenti nel Prontuario degli alimenti dell’Associazione Italiana Celiachia.   Marchio di qualità della Camera di Commercio di Viterbo  

Siamo soci fondatori delle

CHICCHE della TUSCIA

associazione che mira a valorizzare le eccelenze del territorio.